top of page
logo fabi livio_Tavola disegno 1.png

Fisioterapia e Riabilitazione

La fisioterapia in ambito muscolo-scheletrico è una disciplina sanitaria che si occupa della prevenzione, cura e riabilitazione delle patologie e delle disfunzioni muscolo-scheletriche, sia congenite che acquisite.

Il Fisioterapista, professionista sanitario in possesso della laurea abilitante, utilizza una vasta gamma di interventi terapeutici, tra cui terapia manuale/manipolativa, esercizio terapeutico, terapia fisica, terapia posturale e altre tecniche per gestire il paziente nel recupero funzionale delle menomazioni e delle disabilità motorie, qualunque ne sia la causa, in autonomia o in sinergia con altre figure sanitarie, mirando al recupero delle abilità perdute.

Presso FisioGarda offriamo la possibilità di proseguire programmi terapeutici sia dopo la dimissione da Pronto Soccorso che da reparto chirurgico. 

Durante il percorso riabilitativo, gli obiettivi progressivi includono la riduzione e l'eliminazione del dolore e di altri segni e sintomi di sofferenza, il ripristino delle strutture neuro-muscolo-scheletriche disfunzionali e sintomatiche, la rieducazione funzionale e il ritorno all'attività quotidiana e sportiva.

 

La fisioterapia può intervenire sia nelle problematiche dell'adulto che del bambino. 

Leg Injury
Prima Valutazione

 

La prima visita è fondamentale per l'inquadramento del problema, la conoscenza della persona e la comprensione delle sue aspettative. 

Viene indagata la storia clinica del paziente e vengono raccolte le informazioni necessarie a costruire una diagnosi clinica funzionale, dalla quale è possibile impostare il successivo lavoro di riabilitazione e definire una prognosi.

Se fossero necessari ulteriori approfondimenti, sarà il Fisioterapista stesso a consigliare al paziente lo Specialista più indicato per la sua problematica. 

Compilazione di un modulo medico

Riabilitazione

della mano

La riabilitazione della mano è una branca specialistica della fisioterapia che si è sviluppata per rispondere alla necessità di adeguarsi alle sempre più sofisticate tecniche di microchirurgia che si applicano a questo distretto corporeo.

La mano è un organo complesso e delicato, e allo stesso tempo essenziale nella vita di tutti i giorni.

La riabilitazione appropriata da parte di un fisioterapista specializzato è essenziale per ottenere una maggiore qualità dei risultati e una ripresa funzionale ottimale non solo della mano, ma anche dell'intero arto superiore.

Terapia manuale e manipolazioni

La terapia manuale è una specializzazione della fisioterapia che utilizza una serie di interventi passivi eseguiti dal fisioterapista per il trattamento di patologie muscolo-scheletriche e neurologiche. Questo tipo di terapia è molto efficace per modulare il dolore, incrementare la mobilità e la funzione articolare e muscolare, riducendo il rischio di lesioni durante il movimento.

La manipolazione è una tecnica altamente specialistica che prevede una spinta ad alta velocità e piccola ampiezza (HVLAT: high velocity low amplitude thrust) imprimendo una forza molto lieve. Questo tipo di manipolazione articolare è solitamente mirato ad una o più articolazioni target, ed è un trattamento indolore che produce un effetto neurofisiologico di attenuazione dei dolori muscolo-scheletrici.

Esercizio terapeutico

L'esercizio terapeutico è parte integrante e fondamentale del percorso riabilitativo, in quanto mira a mantenere e incrementare i benefici ottenuti dalla terapia manuale durante il trattamento. I programmi di esercizio proposti sono personalizzati e specifici, con l'obiettivo di ridurre o risolvere i sintomi, ripristinare l'articolarità e recuperare la forza muscolare. Nella somministrazione dell'esercizio, vengono rispettati elementi quali gradualità, progressione, variabilità e tolleranza al carico locale e generale, al fine di rieducare il gesto o la funzione compromessi senza provocare dolore, ansia o paura.

Riabilitazione post-operatoria

La riabilitazione post-operatoria è un percorso fisioterapico volto a ripristinare le corrette funzionalità neuromotorie dopo un intervento chirurgico. L'obiettivo principale è educare il paziente all'uso di eventuali tutori o supporti temporanei, ripristinare la mobilità articolare, recuperare il tono muscolare e ristabilire l'uso progressivo del segmento corporeo interessato dall'intervento. Inoltre, mira a riattivare un corretto schema motorio e posturale sia a livello segmentale che globale.

Rieducazione post-traumatica

La rieducazione post-traumatica è un percorso di riabilitazione che mira al completo recupero delle funzionalità e delle attività motorie del paziente dopo un evento traumatico. Il percorso prevede la personalizzazione di esercizi e terapie in base alle caratteristiche fisiche e fisiologiche del paziente, all'età e al tipo di trauma subito. Durante la riabilitazione, vengono trattati il dolore, le limitazioni dei movimenti e il gonfiore, al fine di restituire al paziente la possibilità di svolgere in modo normale tutte le attività della vita quotidiana e sportiva.

Rieducazione posturale e dell'equilibrio

Nella vita quotidiana e lavorativa, spesso manteniamo le stesse posizioni e ripetiamo gli stessi movimenti, causando usura e stress sulle strutture corporee più sollecitate. La fisioterapia, o in questo caso, la ginnastica posturale, è un metodo efficace per prevenire e curare i disturbi derivanti da una postura scorretta mantenuta per lungo tempo. Questi programmi sono personalizzati in base alle esigenze di ciascun individuo, aiutando a migliorare la postura, la flessibilità, la forza muscolare e l'equilibrio, riducendo il rischio di lesioni e migliorando la qualità della vita.

Trattamento dell'artrosi e delle problematiche legate all'invecchiamento 

L'artrosi è una malattia dovuta all'usura e all'invecchiamento delle articolazioni, che colpisce soprattutto le sedi più sottoposte al carico. 

La fisioterapia è un trattamento estremamente utile per coloro che soffrono di artrosi, soprattutto se hanno difficoltà a svolgere normali attività quotidiane. Nonostante sia comune pensare che l'avanzare dell'età comporti una diminuzione della propria autonomia, con le giuste precauzioni è possibile affrontare i cambiamenti in modo graduale e vivere una vita anziana in piena forma.

Durante la terapia, verranno valutate le capacità motorie del paziente, con particolare attenzione ai gesti funzionali, alla deambulazione, alla capacità di mantenere l'equilibrio statico e dinamico, nonché alla coordinazione dei movimenti. L'obiettivo è quello di migliorare la qualità della vita del paziente, ridurre il dolore e aumentare la sua autonomia.

In ogni situazione in cui è indispensabile restituire alla mano la sua funzionalità, è utile e raccomandato rivolgersi ad un fisioterapista specializzato nella riabilitazione della mano. Questo può includere: 

  • in seguito ad un periodo di immobilizzazione, con l'utilizzo di un tutore o in gesso, in seguito ad un trauma;

  • dopo un intervento chirurgico: talvolta anche dopo un’operazione apparentemente semplice possono verificarsi effetti spiacevoli come gonfiore della mano, cicatrici aderenti o difficoltà nel recupero del movimento;

  • in presenza di patologie infiammatorie o degenerative come artrosi o artrite reumatoide, per preservare la funzionalità della mano ed apprendere gli atteggiamenti corretti per salvaguardare le strutture affette.

  • prima di alcuni interventi chirurgici, per preparare la mano e i suoi tessuti all'operazione, riducendo così i tempi di recupero successivi.

Ancora val.
mano
Ancora TF

Terapie fisiche

Con la dicitura "terapie fisiche" si intende quella branca della riabilitazione che utilizza alcune energie fisiche a scopo terapeutico, in particolare per la cura dell’apparato muscolo-scheletrico e neuro-muscolare.

L'uso di apparecchi elettromedicali consente di veicolare queste energie sui tessuti del corpo e generare una serie di reazioni biologiche che producono effetti terapeutici desiderati come l'attivazione del microcircolo, il drenaggio degli edemi, l'azione antinfiammatoria e antalgica, la riattivazione del metabolismo tissutale e l'azione decontratturante.

In genere, la terapia fisica viene utilizzata in associazione con la terapia manuale e l'esercizio terapeutico, in modo da ottenere risultati migliori e più duraturi. In ambito riabilitativo e sportivo, la terapia con onde d'urto focali è particolarmente utile nella prevenzione e nel trattamento di patologie traumatiche, infiammatorie o post-chirurgiche dell'apparato muscolo-scheletrico, riducendo il dolore e favorire la riparazione biologica dei tessuti.

Invece, la paraffinoterapia rappresenta un'efficace soluzione per trattare le rigidità e il dolore della mano e del polso, sia in seguito a traumi o interventi chirurgici, sia in presenza di artrosi o patologie reumatologiche.

Le onde d’urto sono onde acustiche indirizzate al tessuto sintomatico. L’azione di queste onde stimola il riassorbimento dei depositi calcifici, il miglioramento dell’irrorazione dei vasi capillari e la diminuzione del dolore. 

Si tratta di una terapia non invasiva, efficace nel trattamento in tempi ridotti di alcune problematiche muscoloscheletriche quali, principalmente, le tendinopatie.

La terapia a onde d’urto è raccomandata per: epicondilite ed epitrocleite, tendinopatia calcifica della spalla, tendinopatia rotulea e quadricipitale, tendinopatia achillea, borsiti, fascite plantare e tallonite, dolore miofasciale e contratture muscolari.

Quando unita a una adeguata fisioterapia, questa terapia spesso evita la necessità di interventi chirurgici.

bottom of page